Laura Celentano

MADONNA / lancia “Rebel Hearth” brindando con Fazio

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Madonna

Madonna

Madonna presenta “Rebel Hearth” brindando con Fazio.
L’altro giorno vi avevam parlato dell’arrivo in Italia di Madonna, ospite di Fabio Fazio a “Che tempo che fa”. Nell’attesa di vedere la trasmissione – che andrà in onda su Raitre il prossimo 8 marzo – continuano a circolare numerose indiscrezioni ed anticipazioni della puntata.

Madonna mette in difficoltà Fazio

La trasmissione. Pare che Madonna abbia messo un pochino in difficoltà Fazio, mostrandosi (come sempre) decisa e noncurante delle convenzioni a partire dal momento in cui si è accomodata. Invece di sedersi sulla poltrona che le era stata preparata ha deciso di posizionarsi sul bracciolo; per non parlare del momento in cui le è stato offerto il vino – un sorso di Sassiccaia del 2011 – quando si è ben accertata che fosse di qualità, dando unattenta occhiata all’ etichetta! E’ stata, poi, omaggiata da un bel mazzo di mimose. L’ospitata è stata, infatti, l’occasione di affrontare il tema dell’emancipazione femminile.

Madonna presenza Rebel Hearth

L’ album. Rebel Hearth è stato presentato in esclusiva, in Italia, da Fazio. Madonna si è esibita in due brani che fanno parte del disco, ‘Devil Pray‘ e ‘Ghosttown‘. Addirittura il primo brano (che vuole persuadere dal considerare le droghe il mezzo per raggiungere la felicità) ha costituito un’anteprima a livello mondiale! Ghosttown affronta invece il tema dell’amore oltre la fine del mondo.
Un lavoro musicale le cui fondamenta sono state la libertà, il romanticismo e la voglia di emancipazione. L’intento della popstar – così come ha detto lei stessa a Fazio – è stato quello di “scrivere canzoni che avrei potuto suonare con la chitarra e cantare da sola, canzoni che fossero subito forti“. Da cattiva ragazza, qual’è sempre stata, anche stavolta ha scritto le sue canzoni improntandole ad un sentimento in particolare: la ribellione!

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *