Gabriella Cavaliere

INFLUENZA 2015 / il peggio è passato!

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Influenza

Influenza

Per l’influenza 2015 sembrerebbe che il peggio sia passato, il picco massimo di diffusione è stato superato nella quarta settimana del 2015, con 10,67 persone colpite.

In totale, almeno finoad oggi, le persone messe a letto quest’anno dall’influenza sono stati  3.243.000, la fascia di età più colpita sembra esser quella che vede i bimbi da zero a 4 anni, seguono la fascia 5-14 anni, i 15-64enni e gli over 64. Le regioni invece dove si è rilevata una maggiore diffusione sono state Marche, Campania, Emilia Romagna, Provincia autonoma di Trento e Piemonte.

Sebbene si prospettasse un influenza non molto virulenta non è andata proprio così, l’influenza di fatti ha comportato non poco disagi e diversi decessi la dove incontrava una situazione clinica già compromessa. Sicuramente a gravare sull’ampia diffusione dell’influenza 2015 sono state le condizioni meteo per niente stabili che hanno vistocontinui e frequenti sbalzi di temperatura. Inoltre ha inciso negativamente la diminuzione del numero delle vaccinazioni a seguito della vicenda che ha coinvolto il vaccino Flu, nonostante le rassicurazioni e le campagne di sensibilizzazione a sostegno dei vaccini, questi hanno avuto una diminuzione rispetto all’anno scorso di circa il 15 – 20%.

Il virus che attualmente sta circolando è il virus A-H1N1, noto anche con la denominazione erronea di virus dei suini, perchè di fatto con i maiali non ha niente a che fare. Il virus A-H1N1 si trasmette da da uomo a uomo comportando un repentino innalzamento della febbre oltre i 38 gradi, problemi respiratori e almeno un sintomo generale, come dolori articolari e muscolari, mal di testa, stanchezza.

 

 

 

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *