Gabriella Cavaliere

Dimagrire velocemente: con una molecola che stimola la sazietà

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Dimagrire

Dimagrire

Il senso di fame che attanaglia tutte le persone che iniziano una dieta dimagrante oggi ha le gambe corte grazie all’azione di una particolare molecola il propionato che stimolando il corpo a produrre degli ormoni favorisce il senso di sazietà.

In passato l’unico rimedio per inibire il senso di fame era il palloncino gastrico una tecnica altamente invasiva che tra altro comportava non poche controindicazioni. Il palloncino gastrico peraltro indicato solo nei casi più gravi, potrebbe lasciare il posto all’utilizzo di una nuova metodologia, per niente invasiva, che si rifà ad  una molecola che assunta insieme al cibo inibirà il senso di fame comportando meno alimenti ingeriti e quindi la perdita di peso.

A rilevare questa nuova tecnica, in grado di coadiuvare la perdita di peso, è un articolo comparso sulla rivista Gut che si richiama ad uno studio condotto dell’Imperial College di Londra e della Università di Glasgow.

La ricerca ha dimostrato, dopo una serie di analisi condotti su di un campione di persone sane, che ai soggetti ai quali è stata  somministrato durante i pasti il proprionato ha assunto un  quantitativo di cibo inferiore del 14% rispetto a chi non aveva assunto tale sostanza.

Il  Dottor  Gary Porter, uno degli studiosi più autorevoli  della ricerca così ha commentato i risultati ottenuti:

 “molecole come il propionato stimolano il rilascio di ormoni intestinali che controllano l’appetito ma, per ottenere un effetto significativo, bisognerebbe mangiare una quantità enorme di fibre. Ecco perché, la soluzione creata in laboratorio, potrebbe essere sfruttata nel controllo del peso. I risultati sono incoraggianti: manipolando la flora intestinale è possibile bloccare l’aumento di peso”.

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *