Gabriella Cavaliere

EBOLA / a New York primo contagio

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
New York

New York

La citta di New York è in allerta per il primo caso di contagio da ebola. Il soggetto colpito risulta essere Craig Spencer di anni 33, un medico del New York Presybterian, contagiato in Africa durante una missione con l’organizzazione umanitaria Doctors Without Borders. Rientrato dalla Nuova Guinea dieci giorni fà è stato ricoverato d’urgenza ieri mattina, a seguito dell’insorgenza di sintomi quali febbre alta, nausea e altri disturbi gastrointestinali, al Bellevue Hospital, il centro sanitario di Midtown Manhattan abilitato a fronteggiare pazienti che presentano malattie di natura infettiva.

Nel giro di poco sono scattate le procedure di sicurezza, la fidanzata di Spencer è stata ricoverata in ospedale e messa in via precauzionale in quarantena mentre sono stati apposti i sigilli alla casa del contagiato sita nella 147/strada e alla sala bowling di Brooklyn frequentata ieri da Spencer. Contemporaneamente i detective del Dipartimento alla Salute sono impegnati nell’individuazione di tutti i soggetti che sono entrati a contatto con il medico infetto e che quindi possono essere potenzialmente contagiati.

Il sindaco de Blasio e il governatore dello stato Cuomo hanno subito tenuto una conferenza stampa, per rassicurare la popolazione.

“Non c’è ragione per preoccuparsi. Sapevamo che poteva accadere e siamo preparati a fermare il contagio” ha sostenuto il sindaco.

Ma la paura dilaga nella grande metropoli dove l’alta densità di popolazione potrebbe rendere difficile gli interventi a contrasto dell’epidemia.  Intanto  anche in Italia scatta l’allerta, precisamente in Lombardia due persone sono state rimpatriate sospettate di essere state esposte al contagio di Ebola durante una missione umanitaria in Africa.

 

 

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *