Redazione

La Lombardia aiuta i giovani a comprarsi la prima casa

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

16lug-Casaemutui-La-Lombardia-aiuta-i-giovani-a-comprarsi-la-prima-casaUn contributo per l’abbattimento fino al 2 per cento del tasso d’interesse relativo al mutuo per i primi cinque anni: è questa una delle misure previste dall’accordo tra la regione Lombardia (e cioè dal governatore Roberto Maroni insieme all’assessore alla casa Paola Bulbarelli) e l’Associazione bancaria italiana (nella persona del presidente della commissione regionale lombarda Franco Ceruti).

L’idea è anche quella di mettere a disposizione l’accordo con Abi alle altre Regioni italiane per aiutare i giovani ad acquistare la prima casa. Metà del fondo finanziato, infatti, è riservato alle giovani coppie: il contributo potrà essere utilizzato da chi si sposerà o si è sposato con rito civile o religioso tra il primo giugno 2012 e il 30 giugno 2015, a patto che i componenti non abbiano compiuto ancora 40 anni alla data del matrimonio. In totale l’ammontare di questa parte di fondo è di tre milioni e 611mila euro.

Il contributo viene esteso anche alle donne sole in attesa del primo figlio alla data di presentazione della domanda e nubili o prive del coniuge per separazione legale senza convivenza, per divorzio o per decesso.

I finanziamenti saranno disponibili presso gli sportelli di una delle banche o intermediari finanziari convenzionati con Finlombarda. Per chi non rientrasse nei parametri indicati, il comparatore di SosTariffe.it aiuterà a trovare i mutui più convenienti per ogni esigenza.

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *