Giuseppe Briganti

Mutuo conveniente: Banca Popolare Milano vs Intesa San Paolo

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Il mutuo è spesso l’unico strumento in mano ai cittadini per poter comprare casa. E’ d’uopo specificare, però, che le attuali condizioni economiche favoriscono l’espansione del credit crunch che, ovviamente, comporta svariate difficoltà nell’accensione di un mutuo.

Alcuni istituti di credito cercano di nuotare controcorrente e offrono mutui molto vantaggiosi. Oggi analizziamo le offerte della Banca Popolare di Milano e di Intesa San Paolo.

29 ottobre_conto corrente zero speseBanca Popolare di Milano. Offre un mutuo a tasso variabile, ma con Cap. Per Cap si intende il tetto massimo oltre il quale la rata non può crescere. La convenienza di questa offerta sta nel fatto che il cittadino può usufruire del tasso variabile, generalmente più basso di quello fisso, ma contemporanemente è posto al riparo da rialzi improvvisi. Se poi avete sotto i 35 anni, la convenienza aumenta perché è possibile istituire una polizza contro la perdita del lavoro.

Intesa San Paolo. L’offerta in questo caso prende il nome di Mutuo Domus Superflash. E’ possibile scegliere tra tasso fisso e tasso variabile. La prima alternativa prevede un periodo di ammortamento compreso tra i 10 e i 40 anni; la seconda alternativa, un periodo di ammortamento compreso tra 10 e 30 anni. La particolarità sta nel fatto che il cittadino può sospendere il pagamento delle rate per 6 mesi. Inoltre, è possibile “allungare” il tempo di ammortamento, di 5 anni se si è scelto il tasso variabile, di 10 anni se si è scelto il tasso fisso. Il Mutuo Domus Superflash è disponibile anche per i lavori atipici, dal momento che è possibile stipulare una polizza ad hoc dedicata a questa figura.

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *