Roberto Rossi

Andamento mercato immobiliare Dubai: nuova Bolla

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Il boom immobiliare e il crollo. Quindi, una lieve ripresa e, ora, i nuovi pericoli di crac. Non c’è proprio pace per il mercato immobiliare di Dubai, prima simbolo della crescita del real estate internazionale e successivamente ideale da non imitare (con un calo dei prezzi delle case pari al 65 per cento). Una crisi che, secondo gli osservatori dell’area, è pilotata dagli istituti di credito.

Gli analisti e i costruttori lamentano infatti l’eccessiva dipendenza del futuro del real estate di Dubai dalle banche. Per quanto concerne qualche rapido esempio in grado di accompagnare tali impressioni, basti considerare come appena pochi anni fa le principali banche internazionali erano in grado di erogare finanziamenti a tassi inferiori al 4 per cento, e come oggi il costo del denaro sia pressochè triplicato.

Insomma, con tassi irrisori le banche hanno di fatti incoraggiato le persone a indebitarsi e i costruttori a realizzare nuovi cantieri. Ora che la crisi minaccia di farsi nuovamente ardua, incrementano il costo del denaro e bloccano, inesorabilmente, le transazioni.

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *