StefaniaGu

Prestito d’onore: come richiederlo

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Un’altra forma di prestito rivolta in modo particolare ai giovani intenzionati ad investire in attività imprenditoriali, è il prestito d’onore. Tale finanziamento è stato introdotto con il Decreto legislativo n.185/85 e viene gestito da Inviatalia; chiunque sia interessato ad accedervi è tenuto alla frequenza di seminari informativo coordinati dalle società regionali appartenenti, appunto, ad Invitalia.

Naturalmente possono richiedere il prestito d’onore i giovani che, al momento della richiesta, presentino determinati requisiti, fra cui la residenza in aree che risultano particolarmente svantaggiate dal punto di vista economico, essere disoccupati da almeno 6 mesi alla data della domanda, essere maggiorenni.

In genere l’erogazione del prestito d’onore avviene almeno 60 giorni dopo la richiesta e previo accertamento del possesso dei requisiti suddetti.

Esso, inoltre, finanzia i giovani che desiderano creare una microimpresa, una ditta individuale (lavoro autonomo) o l’apertura di società in franchising.

Per micorimpresa si intende la creazione di società in nome collettivo, società semplice e società in accomandita semplice, per cui l’importo massimo concedibile è pari a 129.114.00 euro, di cui il 60% è a fondo perduto ed il 40% da restituire con un tasso di interesse agevolato.

Per quanto riguarda il lavoro autonomo, viene concesso il prestito d’onore nel caso in cui un giovane voglia costituire una ditta individuale; in questo caso la richiesta non può superare i 25.823 euro, che andranno restituiti con la medesima modalità della tipologia precedente.

Anche per l’apertura di attività in franchising, da cui sono escluse le cooperative e le società di fatto, la somma erogata viene restituita in parte sotto forma di mutuo agevolato ed in parte è a fondo perduto.

Ricordiamo, per i giovani interessati ad investire autonomamente e quindi a costituire un’impresa propria, che devono avere reidenza nelle aree (svantaggiate economicamente) comprese nelle seguenti Regioni: Puglia, Campania, Sicilia, Calabria, Basilicata, Molise, Sardegna, Abruzzo ed oltre 4 mila comuni ubicati nel Nord Italia.

Per reperire informazioni più dettagliate circa le modalità ed i requisiti previsti, utili ad inoltrare richiesta di prestito d’onore, è possibile utilizzare la scheda contatti scaricabile dal sito di Inviatalia o chiedere delucidazioni ai numeri di telefono della stessa od inviare un’email all’indirizzo : info@invitalia.it.

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *