Roberto Rossi

Immobili di interesse storico artistico: obbligatoria Imu

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Per gli immobili di interesse storico e artistico è necessario presentare la dichiarazione Imu: a sostenerlo sono le istruzioni dichiarazione Imu, che precisano come invece i proprietari di fabbricati rurali potranno essere esentati da tale obbligo, poiché i Comuni saranno in grado di verificare se per tali fabbricati risultano presentate le domande per il riconoscimento della ruralità attraverso il monitoraggio di una banca dati.

Piuttosto critici gli osservatori di settore, che sottolineano come non si comprenda per quale motivo anche i fabbricati di interesse culturale non dovrebbero essere esonerati dalla presentazione del modello Imu come invece è riconosciuto per quelli rurali.

Ad ogni modo, se il riconoscimento dell’interesse culturale è avvenuto nei primi otto mesi del 2012, la dichiarazione andrà effettuata entro il 30 novembre 2012, mentre se è stato riconosciuto oltre tale data, la dichiarazione va presentata entro 90 giorni dal riconoscimento stesso.

Come detto, completa esenzione da tale onere burocratico per gli immobili rurali.

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *