Laura Celentano

WILLIAMS THICKE / Multa da 7,3 milioni per aver copiato Gaye!

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Pharrell Williams e Robin Thicke

Pharrell Williams e Robin Thicke

Williams e Thicke hanno copiato Marvin Gaye!

Los Angeles. Un conto davvero salato, per la precisione 7,3 milioni, quello che sono stati condannati a pagare Pharrell Williams e Robin Thicke ai familiari di Marvin Gaye. Cosa avranno mai combinato di così grave per vedersi costretti a sborsare questa cifra? Hanno copiato niente di meno che una delle più famose hit di Gaye intitolata “Got to Give It Up” (1970).

Blurred Lines è la copia di Got to Give It Up.

L’oggetto della discordia è il brano “Blurred Lines” con il quale Williams e Thicke hanno scalato le classifiche musicali nel 2013 e vinto anche i Grammy Awards.
I figli di Gaye ci han messo poco ha scoprire la beffa musicale e han accusato i cantanti di plagio, definendoli bugiardi. Williams e Thicke, dal canto loro, han sempre smentito ogni insinuazione.

La condanna. Il tribunale di Los Angeles per prendere l’importante decisione si è avvalso dell’ aiuto di otto giurati. Il loro lavoro è consistito nel paragonare, nota per nota, le due canzoni, ascoltando (ovviamente) anche cosa avevano da dire a tal proposito le parti interessate. Il verdetto è stato accolto addirittura con un pianto dalla figlia di Marvin Gaye, None Gaye, che alla lettura della sentenza ha abbracciato l’avvocato Richard Busch. Eran presenti in aula anche i suoi fratelli, Frankie e Marvin Gaye III.
La risposta dei difensori di Williams e Thicke è stata che a questa condanna seguirà un effetto raggelante sui musicisti che non cercavano altro che ricreare un genere musicale di un altro artista, omaggiandolo!
La sostanza non cambia: senza aver chiesto il copyright hanno creato un brano con analogie sostanziali…ascoltare per credere!

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *