Gabriella Cavaliere

Bobbi Kristina Brown / si indaga per tentato omicidio

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Bobbi Kristina

Bobbi Kristina

Non ancora chiare sono le dinamiche che hanno visto Bobbi Kristina Brown, la figlia di Whitney Houston essere colta da un grave malore e per le quali si indaga per tentato omicidio.

La donna di solo 21 anni è stata trovata la settimana scorsa a casa sua a Roswell, in Georgia priva di sensi. Ad effettuare un primo soccorso l’amico di famiglia Maxwell Lomas che ha trovato il corpo privo di coscienza nella vasca da bagno riverso a faccia in giù ed ha allertato i soccorsi. La giovane è stata portata d’urgenza al North Fulton Hospital di Atalanta, ma a quanto pare non c’è stato niente da fare, e per lei è stata dichiarata la morte celebrale.

La polizia sta indagando per tentato omicidio, scartata l’idea di un’overdose in quanto a seguito di un primo sopralluogo da parte di Lisa Holland, del dipartimento di polizia di Roswell  non è stato trovato alcun tipo di droga o farmaco sospetto. L’idea del tentato omicidio è stata alimentata dal fatto che sul corpo della ragazza, 21 anni, sono stati trovati dei segni di violenza che hanno fatto subito pensare ad una possibile colluttazione.

Allo stato attuale tra i sospettati il compagno della donna Nick Gordon con il quale sembrerebbe che negli ultimi tempi c’erano stati dei problemi e diverse liti.

Il legale della vittima ha tenuto a precisare che Bobbi Kristina Brown e Nick Gordon non erano sposati e che:
“Non fu Nick Gordon a trovare Bobbi Kristina a faccia in giù nell’acqua ma Maxwell Lomas che l’ha subito estratta dalla vasca e ha chiamato il 911 per i soccorsi, oltre ad allertare le persone che si trovavano in quel momento in casa”.

 

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *