Laura Celentano

BERLUSCONI / Tribunale di Milano riduce la pena

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Sconto di pena per Berlusconi

Sconto di pena per Berlusconi

Caso Mediaset. Il Tribunale di Milano concede la riduzione della pena a Silvio Berlusconi. 45 i giorni di “liberazione anticipata”.

Beatrice Crosti, giudice di sorveglianza di Milano, ha firmato il provvedimento col quale Berlusconi si è visto scontare la pena. Ricordiamo che l‘ex premier, a seguito della condanna definitiva nel processo Mediaset, sta scontando la sua pena presso l’ Istituto della Sacra Famiglia a Cesano Boscone. Si tratta, come ben noto, di affidamento in prova ai servizi sociali della durata di un anno. In particolare Berlusconi dedica il suo tempo ad assistere gli anziani che risiedono nell’ istituto. Accolte, quindi, le richieste dei suoi avvocati difensori.

Silvio Berlusconi sarà di nuovo libero dall’ 8 marzo. Per lui non vi saranno più restrizioni ed obblighi riguardanti gli orari da rispettare e i luoghi in cui dimorare. La decisione scaturisce dal buon comportamento che ha tenuto durante il suo percorso nel “sociale” (sono state considerate le relazioni redatte sia dai servizi sociali che dai carabinieri). Non ha influito sulla decisione, invece, lo scatto d’ ira nei confronti dei giudici che ebbe durante la testimonianza per il processo Lavitola.

Nonostante ciò per l’ ex Cavaliere non sarà possibile riprendere la partecipazione attiva alla vita politica. Ricordiamo, infatti, che, in base alla legge Severino, Berlusconi non potrà candidarsi per altri quattro anni (e cioè fino al novembre 2019). Anche in questo caso, però, potrà agire per chiedere la riabilitazione. Occorrerà attendere per vedere come evolverà ulteriormente la situazione e capire se Berlusconi potrà rivestire, presto, ancora un ruolo da leader politico a tutti gli effetti.

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *