Gabriella Cavaliere

BLUE MONDAY / le origini del “giorno più triste dell’anno”

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Il giorno più triste dell'anno

Il giorno più triste dell’anno

Il Blue Monday corrisponde al giorno più triste dell’anno, che secondo una ricerca scientifica si verifica il terzo lunedì di gennaio. Quindi proprio oggi dovremmo sentirci più tristi e sconsolati per una serie di fattori che vi andiamo ad elencare.

Una ricerca ha identificato nel 19 Gennaio un giorno particolarmente negativo e triste al punto da cerchiarlo in blu e definirlo come il Blue monday. I ricercatori per giungere a questa conclusione hanno preso in considerazione diversi fattori elaborando una vera e propria equazione. Per essere più precisi gli indicatori sui quali si basa questa particolare teoria sono quattro e possono essere identificati nelle condizioni climatiche, nel livello del debito causato dalle spese natalizie, nel tempo passato dal Natale e dai bassi livelli motivazionali.

Lo studio realizzato circa una decina di anni fà dalla Cardiff University, da un equipe di ricercatori coordinati  dallo psicologo Cliff Arnall colloca il giorno più triste dell’anno precisamente al terzo lunedì di Gennaio in quando la felicità per le feste ormai  è finita e si è consapevoli del lungo anno da affrontare.

La cosa più assurda è che a fronte di questa teoria, in Inghilterra molte persone si assentano realmente dal lavoro e alcune associazioni offrono consulto psicologico per chi si sente “particolarmente depresso”. Addirittura la British Dietetic Association da alcuni suggerimenti per superare la tristezza di questo giorno giustificando una bella mangiata, nello specifico tale associazione sull’argomento così si esprime:

“Mangiare tanto può aiutare la gente a superare il giorno più triste dell’anno solo se non avvengono eccessi evitate caffeina e snack energetici e prendete solo cibi nutrienti per portare un po’ di gioia nel Blue Monday”.

Molti sostengono in realtà che la teoria del giorno più triste dell’anno sia solo una grande buffala e che di scientifico abbia poco o niente, sembrerebbe che tale assunto sia fatto risalire ad una trovata pubblicitaria di un’agenzia di viaggi britannica, che suggeriva una bella vacanza per far fronte a questo periodo di depressione.

Se anche tu senti gli effetti del blue monday lasciaci un commento e facci sapere se il giorno più triste dell’anno è una bufala o realtà.

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *