Gabriella Cavaliere

Gravidanza e maschi: quando lei è incinta cambiano anche gli ormoni di lui

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Gravidanza

Gravidanza

La gravidanza non è solo femminile, con l’arrivo di un bambino anche gli ormoni del maschio della coppia subiscono un cambiamento con una riduzione del testosterone.

La gravidanza è stata dà sempre considerata una dimensione prettamente femminile è pure nuovi studi hanno dimostrato grandi implicazioni anche per i futuri papà.  All’assunto secondo il quale la futura mamma viene interessata da grandi cambiamenti a livello corporeo e ormonale, si aggiunge oggi l’assunto che vede anche i futuri papà soggetti ad intense modificazioni ormonali.
A sostenere questo nuovo principio una ricerca i cui risultati sono stati pubblicata dalla rivista scientifica Amercan Journal of human biology.

Granvidanza ecco i cambiamenti ormonali che subisce il futuro papà

Gli studiosi di fatto hanno dimostrato come durante la gravidanza il testosterone nella donna tende ad aumentare, rendendo la donna maggiormente attiva e incline alla protezione del nascituro mentre nell’uomo si ha l’esatto effetto contrario, il testosterone diminuisce riducendo il senso di aggressività rendendo gli uomini più propensi alle funzione materna.

La ricerca è stata effettuata dall’università del Michigan su di un campione di 29 coppie in attesa del loro primogenito a cui sono stati  analizzati attraverso la saliva i livelli ormonali durante i nove mesi di gravidanza. Le analisi condotte hanno visto come gli ormoni dell’uomo si modificano fin dall’inizio della gravidanza. Il dottor Foresta Andrologo dell’università di Padova ha così commentato i risultati ottenuti :

“La psicologia del futuro padre è in divenire e sembra avere un’influenza neuroendocrina. La dolce attesa può creare stress e ansietà, ma può anche essere gratificante. Comunque avviene un cambiamento della personalità che influenza i neurotrasmettitori e inibisce l’attività di secrezione delle gonadotropine. Inoltre, in gravidanza spesso si riduce l’attività sessuale. E l’assenza di attività sessuale riduce automaticamente nell’uomo la produzione di testosterone. Aumentano, poi, i livelli di endorfine che esprimono il piacere dell’appagamento. Comunque, il “gioco” degli ormoni predispone anche mamme e papà all’accoglienza, a creare un ambiente sereno. Il più adatto possibile al nascituro”.

 

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *