Laura Celentano

Cani / capiscono le nostre parole, a dirlo lo studio Sussex

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Studio Sussex

Studio Sussex

Secondo l’ Università del Sussex i nostri fedeli amici a 4 zampe elaborano le nostre parole, anche se in maniera differente rispetto a noi “umani”. Si tratta del risultato di una studio – pubblicato sul Current Biology – che è stato testato su più di 250 cani e che conferma le impressioni di parecchi proprietari di cani, i quali sostengono che il loro fido capisca tutto quello che viene loro detto.

I ricercatori, in particolare, hanno scoperto che i cani usano diverse parti del cervello per elaborare le componenti vocali di una frase familiare così come l’intonazione e l’emozione di chi proferisce la frase. Per giungere alla conclusione cani e proprietari si sono recati a Brighton e si sono “sottoposti” all’ esperimento. Essi dovevano ascoltare un discorso umano detto con degli altoparlanti posti, simultaneamente, alla loro destra e alla loro sinistra. Cosa si è capito? Che l’orecchio destro invia informazioni al lato sinistro e viceversa.

Quindi se il cane si voltava verso il diffusore destro voleva dire che le informazioni erano state elaborate essenzialmente sul lato sinistro del cervello dell’animale. Inoltre, se il discorso aveva un senso e le caratteristiche dell’intonazione erano attenuate, i cani si giravano maggiormente a destra. Ciò mostra una polarizzazione emisferica sinistra. Nel caso in cui il discorso non era di senso compiuto oppure si parlava in lingua straniera, la polarizzazione è risultata inversa. Gli studiosi hanno spiegato che il loro obiettivo è stato quello di dimostrare il livello di percezione del linguaggio per comprendere se la specializzazione emisferica per l’elaborazione delle componenti comunicative è una prerogativa umana o, invece, è comune anche ad altri mammiferi.

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *