Gabriella Cavaliere

Bob Dylan / ritorna con “Shadows in the Night”

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Bob Dylan

Bob Dylan

Bob Dylan ritorna nel mondo musicale con un nuovo disco dal titolo “Shadows in the Night”  che uscirà il 3 febbraio.

Il nuovo album conterrà pezzi pop classici rivisitati e interpretati in una chiave completamente innovativa quali ad esempio “Why to Change Me Now”, “Where Are You?” “The Night We Called It a Day”, Full Moon and Empty Arms” e “Autumn Leaves”

Il cantante così ha commentato il suo nuovo lavoro:

“Shadows In The Night” non è stata una sfida coi giganti del passato, piuttosto “un autentico privilegio. Da tempo volevo fare un disco come questo ma non avevo mai avuto il coraggio di avvicinarmi ad arrangiamenti complessi per 30 elementi e adattarli una band di cinque…. Il segreto delle interpretazioni? Conoscere benissimo i brani. È stato tutto fatto dal vivo, in una sola take, due al massimo. Niente sovraincisioni, niente cabina voce, niente cuffie, niente tracce: è stato mixato più o meno come è stato inciso”.

“Shadows In The Night” risulta essere il trentaseiesimo album della carriera del cantautore statunitense ed è prodotto dalla Columbia Records la quale riversa grandi aspettative su questo disco definito dallo stesso presidente Rob Stringer un disco di altissimo livello.

Bob Dylan è un’artista di fama mondiale riconosciuto con diversi titoli: con  Time Out Of Mind del 1997, ha ottenuto il disco di platino e gli è valso numerosi Grammy, tra cui quello per Album Of The Year, anche con Love And Theft del 2001, ha avuto il disco di platino e una statuetta nella categoria Best Contemporary Folk Album.

Con Modern Times, del  2006, ha venduto  oltre 2,5 milioni di copie, mentre on Together Through Life  ha superato il tetto del milione di copie vendute, Tempest  invece  è entrato nella Top 5 di 14 paesi.
Nel 2008 il cantante è stato poi  inserito nel  Premio Pulizer per “il suo profondo impatto sulla musica pop e sulla cultura americana, grazie a testi dalla straordinaria forza poetica”.

 

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *