Enza Ansalone

Tecnocasa, buone notizie dal settore dei mutui

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
tecnocasa

tecnocasa

Un andamento tutto sommato confortante: questo il risultato dell’analisi effettuata dall’ufficio studi di Tecnocasa sul settore dei mutui, con segnali di ripartenza che fanno ben sperare dopo mesi (e anni) che non è esagerato definire terribili.

In verità, dopo i buoni segnali della seconda metà dell’anno scorso c’era stata una nuova flessione all’inizio del 2014, ma le buone notizie sono arrivate dal secondo trimestre: per la prima volta dal 2010, infatti, le concessioni di prestiti per l’acquisto di abitazioni hanno cominciato ad aumentare, e le performance mensili «dall’inizio del 2014 registrano stabilmente variazioni positive e da marzo sono in doppia cifra».

Merito anche delle politiche della Bce guidata da Mario Draghi, che stanno operando in direzione del sostegno all’erogazione del credito con i tagli dei tassi e operazioni finanziarie come i prestiti Tltro.

Sempre secondo Tecnocasa, la popolarità maggiore tra i vari mutui per gli italiani continua ad essere per il tasso variabile, ma con una ripresa del tasso fisso (dal 15,5% del 2013 al 27,6%) e un deciso crollo del variabile con tetto massimo (dal 20,9% dell’anno scorso al 7,3%). Per Tecnocasa, «più di un quarto dei mutuatari ha optato per una programmazione certa e sicura dell’impegno economico, scegliendo la stabilità del tasso fisso nonostante un costo mediamente superiore al tasso variabile». Da ricordare che su SosTariffe.it si possono trovare le soluzioni più convenienti per finanziamenti e mutui.

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *