Gabriella Cavaliere

Mirafiori Lunapark / grande storia a basso costo

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Mirafiori Lunapark

Mirafiori Lunapark

“Mirafiori Lunapark” è un film che è stato prodotto con costi molti bassi ma che narra una storia di grande impatto umano, specie a fronte dei nostri giorni, dove il lavoro è quasi diventato un utopia.

Il film, presentato al Torino Film Festival, vede la regia di Stefano Di Polito e una produzione di Mimmo Calopresti in collaborazione con Rai Cinema e di Film Commission Torino Piemonte.
“Mirafiori Lunapark” può essere definito un film “economico” la sua  produzione ha di fatti previsto un costo di soli 500 mila euro ed è avvenuta in circa un mese di riprese.
La pellicola rappresenta uno spaccato di vita operaia, in fin dei conti nemmeno tanto lontano dalla realtà, ambientato nella Torino proletaria vede tre ex operai in pensione Carlo, Franco e Delfino che non si arrendono alla chiusura della fabbrica di Mirafiori dove hanno lavorato una vita e tentano di trasformare lo stabilimento dimesso in un lunapark per i bambini.
 Mimmo Colapresti ha così commentato il film:
“… è l’omaggio a una generazione, quella di mio padre e del padre del regista, che ha lavorato tantissimo ma alla fine ha avuto poco. E a me piaceva proprio l’idea di raccontare quegli operai che, dopo aver lavorato tutta la vita, arrivati alla pensione perdevano l’orizzonte perchè per loro la fabbrica era tutto”.
Il film vede nei ruoli dei tre operai gli attori Alessandro Haber, Antonio Catania e Giorgio Colangeli, presenti nel cast inoltre Tiziana Lodato, Carlo Marrapodi e Mariella Fabbris. Di rilievo anche la partecipazione al film di Don Ciotti, che ha dato la voce ad un prete, e Lorenzo Ventavoli nella parte di un ex dirigente Fiat.
Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *