Laura Celentano

Mercatini di Natale low cost: 3 mete da non perdere

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Mercatini di Natale

Mercatini di Natale

Sono Napoli, Rovereto e Praga le città europee dove si tengono i Mercatini di Natale meno cari. Il sito Trivago, specializzato nel proporre agli utenti soluzioni turistiche low cost, ha appena stilato una classifica a tema.

Si avvicina il Natale e con esso le atmosfere magiche delle strade adornate dalle luci, delle vetrine addobbate a festa e dei caratteristici e tradizionali mercatini. Tempo di programmare una bella gita fuori porta! Sono ormai molteplici le mete a disposizione, ma alcune spiccano più di altre per bellezza ed economicità allo stesso tempo! Ebbene l’Osservatorio di Trivago ha analizzato i prezzi degli hotel nei prossimi week-end nei luoghi dove si terranno i mercatini più famosi.

Nella città partenopea – dove nelle stradine di via San Gregorio Armeno è possibile ammirare l’artigianato  dei maestri del presepe napoletano – pernottare in un hotel costa in media 79 euro a notte (considerando l’ultimo fine settimana di novembre). La seconda posizione, invece, è per il Trentino in particolare Rovereto, i cui mercatini vedono la presenza, ogni anno, di numerosi espositori nelle casette in legno, artigiani e musicisti provenienti da tutto il mondo. Soggiornare nella cittadina costerà, infatti, in media 75 euro a notte (sempre nell’ultimo week-end del mese). I prezzi salgono, per entrambe le città, di qualche euro per la prima settimana di dicembre: trascorrere l’Immacolata a Napoli costerebbe circa 91 euro, mentre a Rovereto 82 euro.

Se, invece, abbiamo voglia di andare all’ estero ecco la meta che fa per noi: Praga dove ce la caveremo ancora meglio, dovendo spendere in media 73 euro per l’ultimo week end del mese e 77 per il successivo.

Sappiate che i mercatini più cari d’Italia sono, invece, quelli di Merano e Bolzano. Chi non bada a spese può andarli a visitare spendendo in media non meno di 150 euro!

Insomma non c’è che l’imbarazzo della scelta: mercatini per tutte le “tasche” e per chi se lo può permettere ovviamente!

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *