Gabriella Cavaliere

ICTUS / individuato un gene protettivo

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Ictus

Ictus

E’ stato individuato la variazione di un gene che risulta in grado di proteggerci dall’ictus celebrale.

La scoperta fà capo all’equipe di studiosi coordinata dal Royal Holloway University of London in collaborazione con altre università americane ed europee quali anche l’Istituto Neurologico Carlo Besta di Milano, l’Università Bicocca di Milano, l’Università San Raffaele di Milano, l’Università di Brescia e l’Università di Perugia, i cui risultati sono stati  pubblicati sulla rivista scientifica Nature Genetics.

Nello specifico gli studiosi sono riusciti a individuare  una variante del gene denominato PHACTR1 quale agente protettivo dell’arteria cervicale la cui funzione è quella di portare ossigeno al cervello e la cui ostruzione o danneggiamento può causare l’ictus.

La ricerca è stata effettuata grazie alla comparazione di screnning genetici  di due campioni, il primo era costituito da1.400 pazienti sopravvissuti a un danno vascolare, il secondo campione, con la funzione di controllo, era composto da 14.400 soggetti sani ai quali è stato rilevato la presenza di una  particolare versione del gene Phactr1 capace di prevenire le dissecazione delle arterie cervicali.

Il gene già noto nel campo scientifico è stato collegato, in precedenti studi, a un fattore protettivo nei confronti dell’emicrania e ad un fattore di  rischio per l’infarto

Secondo il Dottor Pankaj Sharma, della Scuola di Scienze biologiche del Royal Holloway,:

“la scoperta è un importante passo avanti per comprendere come questa regione del genoma sembra influenzare le funzioni vascolari chiave nell’ictus, che potrebbe avere importanti implicazioni per il trattamento di queste condizioni invalidanti”.

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *