Gabriella Cavaliere

Goncourt 2014 / vince Lydie Salvayre

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Pas pleurer

Pas pleurer

Il tanto ambito premio letterario francese Goncourt 2014 và alla scrittrice Lydie Salvayre. La particolare giuria dell’Accademia formata da 20 celebri scrittori, dopo il quinto turno di votazioni ieri si è pronunciata in favore del suo lavoro “Pas pleurer” che ha avuto la meglio su ‘Mersault contro-enquete’ dello scrittore algerino Kamel Daoud.

A fronte dell’assegnazione del premio che si è tenuto così come vuole la tradizione presso ristorante Drouand, a Parigi  Lydie Salvayre rivolgendosi ai giornalisti così ha commentato l’assegnazione del premio: “Sono molto felice e molto emozionata“.

Il romanzo Pas pleurer vede un equilibrato connubio tra storia e amore, ambientato durante la guerra civile spagnola del 1936 è strutturato come una sorta di lavoro autobiografico che si sviluppa  a partire da  due figure principali il grande scrittore francese Georges Bernanosche e la madre del narratore che gli racconta tutte le sere quanto è avvenuto durante  l’insurrezione libertaria in Spagna.

Sempre ieri e’ stato assegnato anche il Prix Renaudot, altro storico e famoso premio letterario parigino. Proclamato vincitore, dopo ben sei turni di votazione, e’ lo scrittore francese David Foenkinos con “Charlotte” (Gallimard), anche questo un romanzo in qualche modo storico che racconta la tragica vicenda di una ragazza ebrea uccisa dal regime fascista all’età di 26 anni nel pieno delle sue capacità artistiche. Il romanzo ha gareggiato con le opere di validi scrittori quali Serge Joncour, Pierre-Yves Leprince, Jean-Marc Moura e Ame’lie Nothomb con il suo romanzo di successo “Pe’tronille”.

Lydie Salvayre

Lydie Salvayre

Lydie Salvayre è nata nel 1948  da padre andaluso e madre catalana. Ha trascorso la sua infanzia a Auterive, nei pressi di Tolosa dove viveva una piccola colonia di rifugiati spagnoli. Si è laureata in Lettere all’Università di Tolosa nel 1969 e successivamente ha preso una seconda laurea in Medicina con specializzazione in psichiatria, per diversi anni ha lavorato in una clinina di Marsiglia. Ha iniziato a scrivere nel 1970. Salvayre, già prix Hermès per La Déclaration, insignita tra ll’altro del prix Novembre per La Compagnie des spectres e del premio François-Billetdoux per BW sono tradotti in numerose lingue in tutto il mondo.

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *