Gabriella Cavaliere

Giornata nazionale per la ricerca sul cancro / grandi premiazioni al Quirinale

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Giornata nazionale per la ricerca sul cancro

Giornata nazionale per la ricerca sul cancro

In occasione della celebrazione della Giornata nazionale per la ricerca sul cancro tenutasi oggi al Palazzo del Quirinale, diverse sono state le persone premiante dal capo dello Stato a fronte del loro impegno nella ricerca sul cancro, nel reperire fondi e nel sensibilizzare l’opinione pubblica rispetto a questa patologia.

Nel corso dell’evento a cui hanno partecipato illustri rappresentanti mondiali della scienza e della ricerca sul cancro nonchè il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin, Pier Giuseppe Torrani, Presidente di AIRC,Umberto Veronesi e Direttore Scientifico Istituto Europeo di Oncologia di Milano, Carlo Croce Direttore dell’Istituto di Genetica presso il Cancer Center Ohio University , il Presidente Napolitano ha omaggiato quanti si sono mostrati particolarmente attivi e sensibili nei confronti delle patologie tumorali.

Nello specifico Giorgio Napolitano ha conferito i seguenti premi:

  • il Premio FIRC “Guido Venosta” al Dottor Brunangelo Falini, studioso dell’Università di Perugia che si è particolarmente distinto per i risultati ottenuti nel campo della ricerca per i trattamenti terapeutici personalizzati delle patologie tumorali quali le leucemie e mieloidi;
  •  il Premio “Credere nella Ricerca” a chi ha coadiuvato il lavoro AIRC come Carlo Conti che ha sensibilizzato il pubblico televisivo e UBI Banca che ha promosso e sostenuto progetti a favore di AIRC.

Durante la cerimonia Napolitano ha ribadito l’importanza di investire nella ricerca e di tutelare i nostri ricercatori sostenendo:

“L’Italia è al settimo posto”nel mondo della ricerca ma molto indietro come numero di ricercatori decentemente pagati”

“Occorre dedicare maggiori fondi alla ricerca scientifica e coinvolgere le istituzioni per fare in modo che un problema importante come quello della ricerca per la lotta al cancro diventi dell’intera società italiana”

 

 

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *