Gabriella Cavaliere

Gabriele Muccino c/ Silvio: “prima l’attacco poi il pentimento”

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Gabriele e Silvio Muccino

Gabriele e Silvio Muccino

Gabriele Muccino si è reso protagonista, attraverso il social twitter, di una serie di aspre critiche nei confronti di suo fratello Silvio, che hanno riguardato sia il lavoro che la vita privata, terminate con un riferimento al suo ultimo film. Che si sia trattato solo di un escamotage per farsi un po’ di sana pubblicità? Leggete l’accaduto per giudicare.

Gabriel Muccino immediatamente dopo l’affronto su twitter al fratello Silvio si pente e cerca di porre rimedio a quanto accaduto. Probabilmente tra i due fratelli da tempo non scorre buon sangue e l’uscita del film “Le leggi del desiderio” di Silvio Muccino è stata una buona occasione per Gabriele, per funa serie di attacchi personali.

Gabriele Muccino su twitter scaglia al fratello un colpo senza precedenti sostenendo:

“Il tuo film è di una signora che ti gestisce, come un ventriloquo il suo pupazzo, da un tempo ormai irreversibilmente lontano.Sono 7 anni che non mi parli senza ragione. Nelle interviste che rilasci, non mentire o millantare più. La famiglia è sacra. Eri un grande attore, e un grandissimo fratello. Ora i tuoi occhi sono opachi… è forse ora di guardarsi allo specchio. Ti auguro il meglio col tuo film, ma non farmi mai più leggere lanci di agenzie e interviste che infangano i nostri anziani genitori. Uso twitter perché alle mie email hai risposto minacciando via legale per tenermi a distanza. Quale distanza puoi mai colmare?”

Giusto per dovere di cronaca la signora cui Gabriele si riferisce, è la compagna di vita e di lavoro di Silvio la scrittrice e sceneggiatrice italiana Carla Vangelista che da tanto risulta essere “l’oggetto” del diverbio tra i due fratelli.

Nel giro di poco dalla pubblicazione dei suoi tweet Gabriele si pente e cancella quanto scritto commentando:

“Il gossip è il nettare degli uomini. Io l’ho alimentato, me ne pento, mai avrei dovuto rispondere pubblicamente a pubbliche accuse fraterne’.

Il regista poi sposta l’attenzione sul uscita nel 2015 del suo prossimo film Fathers and daughter, da lui stesso definitivo uno dei suoi migliori lavori. Il film presenta un cast d’eccezione formato da Russell Crowe, Aaron Paul, Diane Kruger, Amanda Seyfried, Quvenzhané Wallis, Janet McTeer, Octavia Spencer,  Jane Fonda, Bruce Greenwoo.

 

 

 

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *