Gabriella Cavaliere

Ebola / migliora il medico italiano contagiato

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Ebola

Ebola

Migliorano giorno per giorno le condizioni di salute del medico siciliano che ha contratto il virus dell’ebola in Sierra Leone dove si trovava in qualità di medico di Emergency.

L’ultimo bollettino medico emesso dall’ospedale Spallanzani di Roma rende note condizioni di salute per il paziente positive e incoraggianti. Il paziente di fatti  presenta una febbre inferiore ai 38 gradi risulta essere lucido, in grado di camminare autonomamente, di comunicare  e di relazionarsi con i sanitari che lo assistono. I parametri vitali non mostrano condizioni preoccupanti i valori relativi ai globuli bianchi e alle piastrine stanno scendendo e gli indicatori epatici e renali risultano essere nella norma.

Il dottor Petrosillo infettivologo  e responsabile dell’unità di crisi in merito così si è pronunciato:

“Il paziente reagisce positivamente ma siamo ancora in una fase che dobbiamo valutare e il paziente è ancora in prognosi riservata, prognosi che dobbiamo sciogliere nei prossimi giorni. Il paziente reagisce positivamente e confidiamo che nei prossimi giorni andrà ancora meglio, ma bisogna attendere”.

Il medico di emergency è stato curato attraverso un trattamento sperimentale che ha visto l’infusione di plasma di persone che hanno avuto l’Ebola e l’hanno superata.

Per quanto riguarda l’equipe sanitaria che ha curato, il paziente infetto non sussiste alcun tipo di rischio in quanto sono stati rispettati tutti i protocolli di sicurezza.  A tal proposito il Dottor Petrosillo ha sostenuto:

“Una volta terminata l’attività possono tornare a casa perché non hanno avuto contatti a rischio, per cui non c’è alcun problema relativo all’isolamento degli operatori sanitari”.

 

 

 

Facebook Comments

One Response to Ebola / migliora il medico italiano contagiato

  1. pietro novembre 28, 2014 at 4:14 pm

    Speriamo si rimetta presto . Che lo aspetta un conto bello salato per quello che ci e’ costato il suo ricovero !

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *