Laura Celentano

Christian De Sica / Rocco Papaleo, al cinema con La scuola più bella del mondo

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
La scuola più bella del mondo

La scuola più bella del mondo

Christian De Sica ritorna il al cinema con il nuovo film del regista napoletano Luca Miniero dal titolo “La scuola più bella del mondo” in uscita il 13 novembre.

Dopo il successo di Benvenuti al Sud (2010) e del sequel Benvenuti al Nord (2012), Miniero continua a raccontarci scorci dell’Italia e, in particolare, degli stereotipi Nord- Sud, scegliendo questa volta come protagonisti i bambini. Nel cast, oltre a De Sica, ci sono Rocco Papaleo,  Lello Arena, Angela Finocchiaro e Miriam Leone.

La storia inizia in ToscanaVal d’Orcia – dove Christian De Sica (Filippo Brogi) è preside esigente di una scuola media (la scuola più bella del mondo, appunto). Per vincere la “Coppa di Scuola dell’Anno” decide di avviare un gemellaggio con una città del Ghana di nome Acrra. Arriveranno, invece, per errore i ragazzi di Acerra. Da qui una serie di esilaranti equivoci. Rocco Papaleo è l’eccentrico professor Gergale, il preside della scuola meridionale.

Con questa nuova pellicola Miniero ha inteso descriverci un pezzettino comico dell’Italia di oggi che invece di piangersi addosso si rimbocca le maniche. Il messaggio che intende lanciare con questo nuovo film è

che  la scuola è trascurata in tutta Italia, sia al Nord che al Sud; essa svolge un ruolo cardine per il nostro Paese che invecchia, ma non deve trascurare i giovani che crescono.

De Sica, che a suo dire si è divertito a recitare con i bambini, con l’occasione ha ricordato con affetto i tempi di quando ad andare a scuola era lui. In classe aveva un compagno d’eccezione: Carlo Verdone, che poi è diventato suo cognato. Per l’attore il collegio che ha frequentato è stata la sua vera scuola di recitazione: lui e Verdone hanno mosso i “primi passi” della loro carriera osservando proprio i loro professori.

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *