Gabriella Cavaliere

Prostata / i “bagni pubblici” per la nuova campagna

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Visita urologica

Visita urologica

A  partire dal 30 ottobre al 5 novembre si svolgerà la campagna di sensibilizzazione volta incrementare la prevenzione delle patologie a carico della prostata, promossa dalla Società Italiana di Urologia (SIU) e GSK.

La campagna denominata “operazione vespasiano” è del tutto innovativa in quando prevede affissione di materiale informativo sui problemi connessi alla prostata nei bagni pubblici maschili, proprio sopra al wc dove sarà praticamente impossibile non leggerli. Le locandine affisse conteranno tre domande precise volte a far riflettere i maschietti sulla condizione della propria prostata nonché a far suonare eventuali campanellini di allarme, nello specifico le domande chiedono se il flusso dell’urina sia debole o interrotto, se di notte ci si alza troppo spesso per fare pipì o se si fa fatica a trattenerla. Tali domande lungi da creare allarmismi rappresentano una pulce nell’orecchio negli uomini tanto avversi alla visite mediche al proprio apparato uro-genitale. Visite che si rendono indispensabile per prevenire l’ipertrofia prostatica una patologia che in Italia colpisce circa il 14 per cento degli uomini con più di 50 per un totale di 1.600.000 soggetti.

Tale patologia si manifesta con un ingrossamento della ghiandola prostatica causato da fattori ormonali che provoca la compressione dell’uretra e la riduzione del flusso di urina.

La prevenzione è d’oro, in quanto l’

se diagnosticata in tempo i brevi questa patologia può essere curata attraverso semplici terapie farmacologiche, invece a fronte di  una IPB  avanzata che vede importanti ostruzione e un danno alla funzione vescicale  bisogna necessariamente ricorrere a interventi chirurgici, sebbene questi negli ultimi tempi tendono a essere sostituiti la dove è possibile da terapie laser che presentano un bassa invasività.

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *