Laura Celentano

Philip Seymour Hoffman è “La spia”

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Philip Seymour Hoffman è “La spia”

Philip Seymour Hoffman è “La spia”

Philip Seymour Hoffman ritorna sul grande schermo il 30 ottobre con il film “La spia” (titolo originale “A Most Wanted Man” – 2014). Il thriller di spionaggio, presentato al Festival Internazionale di Roma, è diretto da Anton Corbijn ed ambientato in Germania.

La storia, ispirata ad un romanzo di  John le Carré del 2008, è quella di un musulmano ceceno che emigra illegalmente ad Amburgo, dove viene catturato nella guerra internazionale al terrorismo. I protagonisti sono un uomo misterioso in fuga, un banchiere inglese, una giovane avvocatessa  ed, infine, il capo anglo-austriaco di un’unità segreta di spionaggio.

Oltre ad Hoffman nel cast ritroviamo Robin Wright, Rachel McAdams, Willem Dafoe. Si tratta di un ritratto dell’estremismo jihadista e della diffidenza nei confronti del prossimo che è cresciuta dopo l’11 settembre.

Il regista ha spiegato: “Sono molto preoccupato, lo dovremmo essere tutti, delle implicazioni dell’11 settembre, e delle reazioni che ci sono state dopo: credo che oggi siamo in una situazione peggiore rispetto a 15 anni fa. Credo che molte politiche aggressive dell’America contribuiscano a un mondo fatto di disuguaglianze. Non è un’argomento facile, ma è normale che se tu colpisci delle persone, loro vogliono restituirti i colpi

Il film è accurato e sobrio e l’interpretazione di Philip Seymour Hoffman superba.

L’attore è morto di overdose nel febbraio scorso. A tal proposito Anton Corbijn ha espresso il suo rammarico affermando che: “Hoffman era un grandissimo attore ma non sapeva cosa fosse la vanità. Non saprei da dove cominciare se dovessi dire cosa ci ha lasciato in eredità. Sicuramente qualcosa di immenso sia per portata sia per profondità”.

 

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *