Gabriella Cavaliere

Omosessualità / insegnante di danza “costretto a licenziarsi”

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Sala di danza

Sala di danza

Discriminato un insegnante di danza che da oltre 5 anni insegnava con passione all’istituto comprensivo di Passignano e Tuoro. Le ragioni sono da ricollegare alla sua omosessualità.

Alcuni giorni fa l’insegnante si è presentato al dirigente scolastico con la piena volontà di rinunciare all’insegnamento di danza e al connesso progetto di Piano di offerta formativa attuato nella suddetta scuola. Ha reso pubblico il motivo della sue dimissioni solo dopo alcuni giorni l’incontro con il dirigente scolastico, per evitare ulteriori considerazioni “fuori luogo” sul suo conto.

Attraverso facebook ha spiegato che alcuni genitori, iniziando a discutere  sulle sue metodologie di insegnamento e preparazione, sono arrivati a discutere e a criticare la sua omosessualità effettuando considerazioni non proprio di buon gusto, che hanno spinto l’insegnante a dire basta.

L’ insegnate e rimasto amareggiato soprattutto per i bambini, che con passione come lui si erano avvicinati alla danza e con ammirazione seguivano  le sue lezioni dopo che il dirigente scolastico ha comunicato di interrompere a fronte di quanto era successo le lezioni non effettuando alcuna sostituzione del docente.

Messaggi di ammirazione per il gesto dell’insegnante e apprezzamento per la sua professionalità sono arrivati, oltre che da facebook, anche dal co-presidente di Omphalos associazione  per l’Individuo e l’Integrazione, che ha affermato come ancora una volta “dobbiamo assistere ad un episodio di subdola discriminazione”. Anche il segretario dell’intercomunale del Trasimeno e consigliere comunale a Passignano ha commentato in maniera secca come sia vergognoso e riprovevole quello che è avvenuto.

 

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *