Gabriella Cavaliere

Emicrania: colpa di “un eccesso di ossidazione”

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Emicrania con aurea

Emicrania con aurea

L’emicrania è uno dei mali più comuni che colpisce un alto numero di persone, spesso con effetti invalidanti. Esistono diverse tipologie di emicrania tutte accomunante dal dolore alla testa.

Gli ultimi studi sembrano aver individuato la causa che determina l’emicranea con aurea in un eccesso d’ossidazione. La scoperta fa capo a una ricerca italiana effettuata da un team di ricercatori dell’Istituto Scientifico San Raffaele Pisana e pubblicata sulla rivista Antioxidants & Redox Signaling.

Lo studio effettuato su di un campione di 750 persone affetti da episodi emicranici con aura ha rilevato in tali soggetti una variante alterata del gene SOD2, un enzima mitocondriale che fisiologicamente “spegne” i fenomeni ossidativi della corteccia cerebrale.

Piero Barbanti, primario neurologo dell’Irccs San Raffaele Pisana sostiene:

“Ciò è particolarmente vero in quegli emicranici in cui l’attacco comporta anche lacrimazione dell’occhio e congestione della narice”.

Lo studio risulta essere particolarmente importante per la definizione di nuovi trattamenti terapeutici di tale disturbo neurologico transitorio che però può dare conseguenze invalidanti nel momento in cui la patologia si cronicizza.

L’emicrania con aurea in effetti non è solo un semplice mal di testa ma presenta una sintomatologia molto particolare che si manifesta con alterazioni visive quali visione a tunnel, annebbiamento, scintillii colorati, visione deformata degli oggetti ma anche disturbi della sensibilità come formicolii, punture di spillo o diminuzione della percezione tattile, che investono la mano e si diffondono all’avambraccio e  spingendosi in alcuni casi fino alla bocca. Altri sintomi abbastanza frequenti vedono disturbi della forza a carico degli arti e afasia ossia alterazioni del linguaggio che rendono difficile la comunicazione verbale. Segue a questa sintomatologia, definita appunto come aurea, l’emicrania un violento e localizzato mal di testa associato nei casi più gravi a vomito e senso di nausea.

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *