Gabriella Cavaliere

Cesare Cremonini / le tappe di un tour di grande successo

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Cesare Cremonini

Cesare Cremonini

Il tour di Cesare Cremonini si prospetta di grande successo, dopo aver sbancato al Forum di Assago dove sono state effettuate le prime due tappe d’apertura, le prevendite del concerto hanno già dato il tutto esaurito per i concerti previsti il 6 novembre a Bologna e il 27 novembre a Padova.

Il tour prevede tappe in tutta Italia toccando le città di Rimini il 31 ottobre e poi nel mese di novembre a Bari il 9, a Roma l’11, a Napoli il 14, ad Acireale il 16, a Perugia il 18, a Firenze il 19, a Mantova il 21, aTorino il 22, a Trento il 25 e infine con il concerto di chiusura a Padova il 27.

L’evento denominato “Logico tour 2014 si prospetterà del tutto innovativo a tal proposito lo stesso Cremonini sostiene:

“Il concerto è a tratti teatrale, a tratti come in uno stadio, a tratti come in un club di Londra ma abbraccia anche generi sinuosi come il tex-mex, per chi l’ha capito il mio repertorio è estremamente vario e affidato al piacere di scoprire la musica”

Non solo buona musica quindi con una scaletta che ripercorre i suoi più famosi successi ma anche la presenza di una sorta di cortometraggio diretto da Edoardo Gabbriellini e interpretato dallo stesso Cesare Cremonini e da Tea Falco.

Sul palco del “Logico Tour 2014″Cesare Cremonini sarà accompagnato da Balestri al basso, Andrea Morelli e Alessandro De Crescenzo alle chitarre, Nicola Peruch alla tastiera, Andrea Fontana alla batteria, Chris Pescosta per i cori e le chitarre e Roberta Montanari per i cori.

Al centro del panorama musicale da questa estate il cantante colleziona un successo dopo l’altro: l’album “Logico”, verrà proclamato il miglior disco dell’anno dall’Academy Medimex alla fiera della musica di Bari e la canzone a GreyGoose, secondo singolo estratto del medesimo album uscito lo scorso maggio, si posiziona al primo posto di Earone come il pezzo più trasmesso dalle radio italiane.

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *