Redazione

Pink Floyd / tradotti in latino. La “pazza idea” a Ferrara

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Pink Floyd

Pink Floyd

Pink Floyd tradotti in latino. E’ questa l’idea di un editore ferrarese trasformata in realtà da una cover band di Frosinone i Fint Floyd. Uno degli album più belli di tutti i tempi, “The dark side of the moon” è stato tradotto in latino diventando “Occulta Lunae Pars”.

L’idea dell’editore ferrarese Nicola Di Cristofaro, è stata ben accetta dalla band anglosassene che ha risposto con un ricco “si ci piace fatelo” e hanno voluto contribuire attivamente alla traduzione. Per fare un esempio, basti citare Time, la traduzione ha necessitato più di 6 mesi, perchè David Gilmour continuava a rispedire al mittente il lavoro in quanto non soddisfatto.

Nicola Di Cristofaro, editore ferrares, come dicevamo è l’ideatore di questa nuova “trovata”. Fortemente convinto che il latino non sia una lingua morta ha deciso di farlo rivivere attraverso dei brani intramontabili, quali appunto quelli dei Pink Floyd. La conver band di Frosinone i Fint Floyd ha accettato la sfida (cantare in latino non è da tutti !) e si esibiranno il 27 novembre presso la Sala Estense a Ferrara. All’evento potrebbe seguire un vero e proprio tour e già si parla della traduzione di “Wish you were here” a cui farà seguito un vero e proprio tour.

Il lavoro è altamente professionale, le parole latine sono state adattate alla metrica delle canzoni, ad occuparsi delle traduzione, sotto la super visione dei Pink Floyd, è Valeria Casadio insegnante di un liceo di Ferrara.

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *