Giuseppe Briganti

Comprare casa: la novità delle aste via web

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Comprare casa oggi, e almeno per qualche mese, è abbastanza facile. Il mercato è ancora in contrazione, i prezzi in discesa, sebbene quest’ultima abbia rallentato proprio negli ultimi tempi (segnali di una fase espansiva non troppo lontana).

Uno dei modi migliori per comprare casa è partecipare alle aste. Si registrano alcune importanti novità in merito. Quella più importante è il via all’esperimento delle aste via web. Il progette prende il nome di Ran, Rete Aste Notarili, ed è stato lanciato qualch settimana fa dal Consiglio Nazionale del Notariato.

13 novembre Migliori tariffe ADSLLe aste telematiche, almeno in linea teorica, pongono in essere alcuni vantaggi impensabili per le aste tradizionali. Innanzitutto, vantaggi di natura logistica: l’aspirante acquirente non deve presentarsi di persona all’asta, quindi si risparmia il denaro necessario allo spostamento verso il luogo dell’asta. Poi, i vantaggi di natura psicologica: chiunque abbia mai partecipato a un’asta sa quanto è difficile mantenere calma e sangue freddo quando si è circondati da altre persone che puntano allo stesso obiettivo.

Partecipare alle aste via web è semplice. Ovviamente, anche in questo caso è d’obbligo il “supporto” di un notaio. Semplicemente, però, è sufficiente rivolgersi a un notaio qualsiasi lungo tutto il territorio nazionale. Dopodiché, si partecipa all’asta praticamente da casa, presentando offerte residuali a mezzo internet.

Tutte le informazioni necessarie sono disponibili sul sito del Consiglio Nazionale del Notariato (notariato.it).

Per il resto, valgono le regole e gli accorgimento delle aste tradizioni. Dunque si raccomanda di prendere sempre visione della casa, poiché alcuni particolari rilevanti (come il contesto ambientale) potrebbero sfuggire alla perizia; come si raccomanda altresì di mettere in conto che, da quando si è vista la casa a quando ne si entra in possesso, le sue condizioni potrebbero essere diverse.

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *