StefaniaGu

Prestiti: come finanziare le vacanze-studio

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Sono sempre più numerosi i giovani che, una volta terminata la scuola, optano per una vacanza-studio anche in Paesi molto lontani, magari per imparare una lingua straniera.

Molto gettonate sono l’inghilterra e la Cina, ma le spese da sostenere per il viaggio, il soggiorno presso un college del posto, la frequenza ai corsi, non sono certamente uno scherzo.

Vi sono vacanze-studio della durata di 2 settimane, altre di 1 mese e naturalmente, più si allunga il periodo, maggiori sono i relativi costi.

Se facciamo due conti, andare in Inghilterra significa pagare il viaggio aereo dai 1500 ai 3 mila euro (a seconda del periodo), aggiungendo il resto per poter soggiornare e studiare.

Insomma, una vacanza-studio può arrivare anche a 30 mila euro e non è semplice, soprattutto di questi tempi, sostenere una spesa simile per una famiglia.

Per venire incontro a questa particolare esigenza, esistono alcune formule di prestito personale, studiate ad hoc proprio per finanziare gli studi all’Estero, con importi che arrivano anche a 30 mila euro, le durate da un minimo di 18 ad un massimo di 84 mesi e tassi contenuti.

Come qualsiasi altra tipologia di finanziamento, anche questo prevede che vi sia un reddito dimostrabile, ed un’età compresa fra i 18 ed i 75 anni.

Attraverso i numerosi motori di ricerca presenti in rete, dedicati al mondo dei prestiti, è possibile reperire la formula che più si adatta alle proprie esigenze e riuscire in tal modo a pagarsi la propria vacanza-studio.

prestito vacanze-studio

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *