Redazione

Intervista flash: CasaeMutui.net incontra Immobiliare.it

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Continuano le interviste di CasaeMutui.net ai protagonisti del mercato della ricerca immobili online, per capire la loro percezione del mercato immobiliare italiano.

 

Questa settimana, in un intervista flash,  abbiamo rivolto le nostre domande a Guido Lodigiani, Direttore Corporate e Ufficio Studi di Gruppo Immobiliare.it

Salve Dott. Lodigiani, tutti sappiamo che siete il portale numero uno in Italia riguardo la ricerca di immobili online, ma…chi è Immobiliare.it?

Il gruppo Immobiliare.it rappresenta il punto di riferimento per la ricerca e l’offerta immobiliare sul territorio italiano e, secondo i dati diffusi da Nielsen Netratings, è fin da Marzo 2008 il Network Immobiliare più frequentato in Italia.  Più di 7 milioni di visitatori (dati Google Analytics) ogni mese, navigano fra gli oltre un milione di annunci pubblicati sui suoi siti.

 

L’obiettivo di Gruppo Immobiliare.it è quello di essere d’aiuto a tutti coloro che cercano case in vendita o in affitto, uffici, negozi o locali commerciali, ma anche case vacanza o semplicemente una stanza.

Gli annunci pubblicati sui siti di Gruppo Immobiliare.it sono ricchi di descrizioni, foto, video, virtual tour e mappe (è di Immobiliare.it il primato di annunci immobiliari con foto sul web – oltre il 90%); tutto questo permette ai potenziali acquirenti/affittuari di farsi un’idea più precisa dell’immobile e alle agenzie di dare maggiori informazioni in pochissimo tempo. Il beneficio maggiore che Immobiliare.it e i siti del Gruppo danno ai propri utenti, è quello di essere dei mediatori presenti ed efficaci, in grado di facilitare il contatto tra utente e agenzie e di favorire il successivo processo di compravendita.

 

Ospitiamo annunci di privati, costruttori e  agenzie immobiliari. Questa varietà di offerenti ci consente di dare al mercato la ricerca più completa che, in ogni momento, fotografa con esattezza l’andamento dei prezzi richiesti per tutti gli immobili in vendita e in affitto in ciascun comune d’Italia. Grazie ai nostri strumenti è possibile contattare le agenzie per una consulenza più approfondita sull’acquisto e l’affitto, oppure richiedere una valutazione immobiliare per la vendita del proprio immobile.

 

Sappiamo che non sempre è facile “capire” gli annunci che vengono pubblicati e per aiutare anche in questo gli utenti che visitano i nostri siti, abbiamo creato un glossario immobiliare dove trovare tutti i termini tecnici o comunque settoriali.

Immobiliare.it è stato eletto miglior sito immobiliare italiano dell’anno nel 2008, 2009, 2010 e 2011. Gruppo Immobiliare.it, da sempre attento agli sviluppi delle necessità di chi cerca casa e forte sostenitore dell’innovazione tecnologica, è stato il primo portale immobiliare disponibile in versione mobile anche su iPhone, iPad, Android e Nokia.

 


Cosa è cambiato nel mercato immobiliare degli ultimi anni e come e cambiato il comportamento dei vostri utenti?

Negli ultimi anni il mercato immobiliare ha avuto una contrazione netta (dalle 850 mila compravendite del 2007 alle 480 mila previste nel 2012), le quotazioni sono diminuite di un 20-25% in media, mentre oggi i tempi di vendita sono più lunghi, sia per le compravendite che per le locazioni.

 

Quali sono le previsioni di Immobiliare.it per il prossimo biennio?

Il soft landing dei prezzi dovrebbe proseguire, ad un tasso di ribasso pari circa al 5% all’anno. Le transazioni potrebbero stabilizzarsi e nell’arco del  qualche anno tornare, sia pure leggermente, a crescere.  Dipenderà molto dall’andamento dell’economia italiana, dal tasso di disoccupazione dei giovani e dalle politiche creditizie delle banche.

 

 

Che consigli date a chi compra e vende casa? (che atteggiamento usare)

A chi compra consigliamo di visionare più immobili, nei giorni feriali e come in quelli festivi, in diverse ore della giornata, per valutare meglio rumore e luminosità. Verificare il titolo di proprietà e che l’immobile sia libero da vincoli e a posto da un punto di vista catastale. Bisogna considerare le spese condominiali presenti ed eventualmente spese straordinarie previste.  E’ un momento di mercato in cui cercare le location  migliori, che si possono avere anche con sconti importanti, oggi in media si arriva anche al 15% in meno rispetto al prezzo iniziale. Attenzione anche a pretendere e valutare con attenzione la classificazione energetica dell’immobile. Per trovare la casa migliore possono essere importanti strumenti come le app. Quelle sviluppate da Immobiliare.it, ad esempio, consentono di ricercare in prossimità e questo è un notevole aiuto perché possiamo anche semplicemente girare per le strade del quartiere dove vorremmo comprare e verificare quali siano gli appartamenti in vendita. Ai venditori, specie se privati, consigliamo di documentarsi bene sulla disponibilità di spesa media dei clienti e quindi non avere pretese economiche eccessive, con il risultato di tenere bloccato l’immobile per anni, pagandoci tasse e sostenendo tutte le spese condominiali.

>> Vai alle altre Interviste di Casaemutui.net

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *