Roberto Rossi

Vendere casa, 3 italiani su 4 ritengono non sia il momento giusto

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Secondo una recentissima ricerca condotta sul territorio nazionale, e riferibile al secondo trimestre 2012, il 74% degli italiani ritiene che il momento non sia quello ideale per vendere casa. La motivazione è palese: per 3 proprietari immobiliari su 4 le attuali condizioni del mercato del mattone tricolore non sarebbero quelle più propense a sospingere una simile transazione immobiliare, considerato il rischio di “svendere” i propri averi.

Di contro, a crescere è la percezione di convenienza all’acquisto (ovvero, la quota di italiani che ritengono che – nonostante la crisi, o forse proprio grazie alla svalutazione degli immobili provocata dalla stessa – sia giunto il momento adatto per acquistare casa), con una percentuale che è salita dal 45% al 49% ad aprile, e adesso al 52%.

In calo, infine, la fetta di pessimisti, ovvero coloro che ritengono che sia il momento peggiore per investire in immobili: la percentuale cala infatti dal 18,6 al 16, accompagnandosi a un 21% (erano il 18,3% appena tre mesi fa) di “attendisti”, ovvero di coloro che ritengono opportuno attendere nuovi sviluppi nel mercato immobiliare, prima di porre in essere operazioni di acquisto.

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *