Redazione
SEGUI CASA E MUTUI SU FACEBOOK  

Cosa sono le agenzie di debiti

Pubblicato il 24 maggio 2012

Almeno una volta nella vita, sarà capitato praticamente a tutti di non poter pagare dei debiti, o alcune rate di finanziamenti o del mutuo stesso. Ma se la situazione si aggrava, e cominciano ad arrivare i primi avvisi di pagamento o cartelle esattoriali, è opportuno non sottovalutare la situazione, prima di incorrere in problemi ancora più grandi di quanto si pensasse inizialmente.

Per venire in soccorso a questa categoria di persone, esistono le agenzie di debiti, che si rivolgono a famiglie, persone, lavoratori autonomi, dipendenti, professionisti o pensionati e piccole società che considerano i propri debiti un problema difficilmente risolvibile.

Attraverso un pull di avvocati specializzati, nel tempo si potranno chiudere conti insolventi con il Fisco, creditori o banche pagandoli il meno possibile, si potrà ricevere difesa legale in caso di azioni da parte dei creditori o accertamenti fiscali, si potrà proteggere il proprio patrimonio nei limiti previsti dalla normativa e ci si potrà cancellare dal Crif o da apposite banche dati che racchiudono tutti i “cattivi pagatori” segnalati.

In che modo ? Attraverso strumenti giuridici e legali come l’opposizione a decreti ingiuntivi ed atti di pignoramento, impugnazione di cartelle esattoriali, ricorsi, e tutte quelle possibilità offerte dalle legge per posticipare e diminuire il costo di rate e di debiti con qualsiasi tipo di creditori. Cosa aspettate ? Contattate l’agenzia più vicina e dimenticate le vostre passività!

Articoli Correlati:

Chiedere un prestito quando si è cattivi pagatori
Prestiti: terzo trimestre positivo per l’Italia
Cancellazione Crif:ecco cosa prevede il Decreto Sviluppo

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


nove × = 54

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>